in ,

La rivoluzione beauty bio conquista Instagram e brand: il Pianeta ringrazia

L’eco bio fa sempre più tendenza nel campo del make up e della beauty routine. Basti accedere al grande mondo di Instagram e se ne capisce la portata rivoluzionaria. Beauty influencer che dispensano preziosi consigli alle proprie followers su come curare la propria pelle non sono mai state cosi ben accette (e seguite) come nel periodo più critico della storia del Pianeta. La risposta all’emergenza ambientale non può che essere green oriented e per fortuna – oltre agli espedienti home made totalmente naturali – sono sempre di più i brand di prodotti cosmetici che selezionano i propri ingredienti.

Instagram è un vaso pieno di infinite possibilità. Non solo per rinvenire le migliori marche che offrono i migliori prodotti ma anche per scovare influencer che si definiscono skincare addicted: infine il social della generazione Y riesce a fotografare alla perfezione, tracciando hashtag, mention e keywords, quello che fa tendenza nella società 2.0. Ma quali sono le bio influencer da seguire per restare sempre al passo con l’ultimo consiglio beauty green? Smartphone alla mano!

My Barr

Il team di My Barr è composto da Chiara e Valentino. Insieme scelgono e testano personalmente i migliori prodotti di skincare selezionando le migliori aziende beauty per regalare ai follower – così si legge sul loro blog – una vera esperienza di benessere.

Mybarr nasce nel 2015 ad opera di Chiara Benvenuti (copywriter ed insegnante di yoga) per proporre alle persone recensioni dei prodotti accurate e consigli su una bellezza senza tempo, che faccia al contempo rilassare. Sul blog troverete “My Beauty And Relax Room”, una stanza virtuale che coinvolge più sensi e riguarda sia prodotti da profumeria e da grande distribuzione che prodotti di nicchia e con ingredienti green per una bellezza ecologica e consapevole.

Elena Tee

Elena Tee – Beauty influencer

Con un canale Youtube che conta 65 mila iscritti, un profilo Instagram con più di 35 mila follower e un blog super cliccato, l’universo di Elena Tee abbraccia l’intera femminilità, tra beauty, home decor, moda e lifestyle. Quello che piace di Elena è sia l’amore per il mondo bio e cruelty free sia i consigli che scrive sui suoi canali social, uno tra tutti, forse banale ma fondamentale: terminare sempre un prodotto già in nostro possesso prima di acquistarne un altro.

Badalalla

Noma di battesimo Mariangela, simpatica morettina con oltre 63.000 seguaci su Instagram che si definisce un’ossessionata della skincare e del bodycare. Il suo profilo Instagram è un tripudio di deliziose fotografie: prodotti beauty adagiati soavemente su cespugli di rose e fiori secchi. Un inno alla primavera, dato che sta per arrivare, e una mission precisa: proporre prodotti esclusivamente bio.

View this post on Instagram

Ci sono due modi per guardare il volto di una persona. Uno, è guardare gli occhi come parte del volto, l’altro, è guardare gli occhi e basta… come se fossero il volto. (Alessandro D’Avenia) 🎈 Gli occhi presentano immediatamente la persona e sono assolutamente più efficaci di una stretta di mano. In tutto questo però non bisogna incorrere nell'errore di non curarne la cornice, ossia il contorno occhi. Proprio in questa cornice si manifestano tutte le nostre emozioni… Sorrisi, lacrime .. Tutto questo reso possibile dai movimenti continui di tanti piccoli muscoli (22 minuscole fasce muscolari), queste continue e ripetute contrazioni favoriscono il formarsi delle rughe. Il contorno occhi è inoltre la parte del viso più immediatamente esposta ai fattori esterni,la pelle è più sottile,(consideriamo che ha uno spessore minore, 0,5 mm contro 1,75-2,5 mm delle altre aree del viso) delicata e sensibile è quindi di vitale importanza utilizzare prodotti specifici in questa zona. Spesso incorriamo nell'errore di utilizzare la crema per il viso nella zona perioculare ed è un errore non da poco, sia per un fattore di sicurezza (potrebbe entrare a contatto con gli occhi e scatenzare reazioni allergiche, rossore, gonfiore..) che per una diversa condizione dell'epidermide (solitamente più secca poichè priva di sebo). Ne converrete che la scelta di utilizzare un valido siero contorno occhi è necessaria ed è importante. Io mi sono affidata a @lepocosmetici, ormai sapete che ripongo veramente tanta fiducia in questo marchio.❣ Il siero contorno occhi ha regala un effetto tensore immediato che perdura per diverse ore, (contiene estratti di Cesalpina Spinosa, Kigelia Africana e Quillaja Saponaria, Polisaccaridi e Argille) formando un film trasparente dermocompatibile adatto alla delicata zona perioculare. 🙏 I prodotti @lepocosmetici sono certificati ECOBIO da ECO CERT COSMOS ORGANIC e nutrono sapientemente la nostra pelle con ingredienti selezionati e di origine biologica. Prestissimo nuovo articolo sul blog !❤ #veganok #biocosmetic #lepocosmetic#lepocosmetici#badallalla #benesserebio #skincare#naturalcosmetics #organicliving#naturalingredients#naturelovers#roverbizzarro #flatlays

A post shared by Mariangela💋💄 (@badallalla) on

I brand che scelgono di produrre bio

Secondo una ricerca di mercato condotta da Soluzione Group, agenzia di comunicazione specializzata nelle Digital PR, che grazie alla piattaforma di social listening Talkwalker ha esplorato i meandri del web scovando i brand più attenti all’aspetto green sono Alkemilla, azienda italiana impegnata nella produzione di cosmetici biologici con l’obiettivo di offrire un prodotto sicuro e garantito, rispettoso dell’ambiente e degli animali.

Segue Maternatura, il primo brand bio specializzato in linee per capelli con lo stesso effetto del silicone, ma senza silicone.

Si piazza al terzo posto, infine, Benecos, una dinamica impresa tedesca che propone una linea di cosmesi naturale, certificata BDIH – cosmetica naturale controllata.

Avatar

Written by Eugenia Canistro

I tre segni zodiacali da sposare: romantici, affidabili e passionali

La jumpsuit di Amal Clooney non potrebbe essere più chic di così