in , ,

Long bob, quattro tendenze per il 2019: ad ognuna il suo stile

Long bob
Hair cut bob

Le tendenze capelli 2019 hanno decretato che la folta chioma stile raperonzolo non va più di moda. Ed ecco spuntare i bob, i long bob e i pixie hair per uno stile al passo con il revival anni ’90. Ma si sa, ognuno ha il taglio che si merita. Quindi è opportuno trovare quello più adatto, per non sentirsi a disagio e per non dire: “sono troppo corti, voglio indietro i miei capelli lunghi”. Il long bob è la soluzione a tutti i nostri problemi. Inclinato, asimmetrico e super dritto, può donare una maggiore grinta e migliorare il nostro look. Ed ecco quattro tipologie di bob che potrebbero fare per voi.

Long bob regolare

Per chi ha dei lineamenti del viso molto delicati e un bel nasino alla francese, il long bob regolare, alla Dua Lipa per intenderci, è perfetto per voi. Se poi deciderete di abbinarci una bella frangia, non avrete altro che un caschetto perfetto. Sarà la soluzione a tutti i vostri problemi di messa in piega, se avete i capelli lisci, tanto meglio.

Long bob asimmetrico

Per chi non ama i tagli regolari, il bob asimmetrico è il più adatto, soprattutto se avete dei lineamenti del viso più pronunciati. Il bob asimmetrico dona un look più aggressivo ma allo stesso tempo elegante.

 Long bob scalato

Per chi ha i capelli molto sottili, il long bob scalato aiuta a creare i giusti volumi, quindi eviterà le geometrie di un carré o del taglio Blunt, in modo che i vostri capelli risulteranno più corposi.

Long wavy bob

Il long wavy bob o “wob” è l’ultima variante del bob caratterizzata da una lunghezza appena sotto le orecchie o appena sopra le spalle, può essere sfoggiato con o senza frangia. Adatto a chi ha capelli mossi o ricci, un taglio che non vi darà difficoltà nel momento della messa in piega.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Pretendere di essere B.B.: lezioni di stile da Brigitte Bardot

Gigi Hadid

Gigi Hadid e la nuova collezione di occhiali da sole per Vogue: anni ’90 style