in ,

Todi, alla scoperta della «città più vivibile al mondo»

Alla scoperta di Todi, uno dei borghi medievali più belli di Italia. Tra curiosità, storia e natura.

Richard Levine assieme ad una équipe di studiosi americani andava alla ricerca di una città ideale. Era il 1991 e al computer Levine aveva tracciato una cittadina collinare, a forma piramidale, lunga un chilometro e larga cinquecento metri, con una popolazione tra i cinquemila e i diecimila abitanti. Tale centro aveva un’impressionante somiglianza con Todi, il comune dell’Umbria, che si affaccia sulla Valle del Tevere. «Todi è quanto di meglio l’uomo possa desiderare sulla Terra! La città più vivibile», aveva affermato l’urbanista dell’Università di Lexington e come dargli torto?

Todi è una cittadina medievale di rara eleganza e straordinaria bellezza, situata a pochi chilometri da Perugia e Orvieto, altri centri incantevoli. Il borgo, circoscritto tra tre cerchia di mura, quelle etrusche, romane e medievali, gode di uno dei territori comunali più vasti dell’Umbria. Pensate che si colloca al 2º posto per numero di abitanti dopo Marsciano. Cosa vedere a Todi? Beh, è una città italiana che custodisce innumerevoli tesori. Tra le attrazioni turistiche più belle certamente Piazza del Popolo con i maestosi edifici del centro storico, che si contrappongono al complesso religioso. Qui potrete ammirare il complesso del Palazzo Comunale, nato dall’unione del Palazzo del Popolo, in cui sono ospitati il Museo lapidario, la Pinacoteca Civica e il Museo Etrusco Romano, il duecentesco Palazzo del Capitano e il Palazzo dei Priori. A seguire il Duomo, costruito nel XII secolo sui resti di un tempio dedicato al dio Apollo, caratterizzato da una lunga scalinata d’accesso. A pochi passi poi la Chiesa di San Fortunato dedicata al santo patrono della città, che conserva nella cripta la tomba del poeta italiano Jacopone (da Todi). 

Un tuffo nel passato, nel medioevo. I vicoli come pure le botteghe artigianali vi riporteranno indietro nel tempo, a quando appunto Todi era una delle più importanti città commerciali. Gli appassionati di storia troveranno pane per i loro denti: potranno visitare ad esempio il Castello di Frontignano o  quello Speltara. Altrettanto interessante potrebbe essere una visita ai tesori sotterranei di Todi: le Cisterne, costruite dai Romani per l’acqua piovana, sono situate proprio sotto Piazza del Popolo. Gli amanti della natura neppure resteranno delusi: da Piazza Garibaldi la vista della campagna è pazzesca. Come concludere la visita? Il campanile di San Fortunato, da cui è possibile intravedere anche Perugia. Vi lascerà senza fiato.

Avatar

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

alta cucina a bologna

Ristorante Marconi a Sasso Marconi: dieci anni di Stella Michelin

Michael Kors offerte di lavoro: le posizioni aperte in Italia